RAZIONALE

Nei paesi occidentali sovrappeso e obesità sono i problemi cronici con più alta prevalenza nella popolazione generale. In Italia dati Istat (indagine Multiscopo 2015) indicano che oltre il 50% della popolazione ne è affetto, ed è noto pure che essi sono causa principale o concausa di moltissime patologie croniche: ipertensione, diabete tipo 2, artrosi, eventi cardiovascolari, apnee notturne (e loro drammatiche conseguenze come gli incidenti stradali da colpi di sonno), e molte altre. L’obesità si sta diffondendo anche tra i bambini-adolescenti. Dati Istat indicano che circa il 26% dei bambini tra i 6 e i 17 anni ha un problema di eccesso di peso. Per quanto l’obesità e il sovrappeso (l’obesità in particolare), sono condizioni per le quali il modello di gestione multidimensionale ed integrata trova il suo terreno migliore di sviluppo ed applicazione, il MMG è coinvolto in prima persona attraverso interventi individuali (o familiari) di educazione alla corretta alimentazione e nutrizione e all’attività fisica, soprattutto in prevenzione primaria nei soggetti sani e non ancora “contaminati” dal problema sovrappeso e obesità. Il MMG inoltre deve monitorare costantemente il RCV di questi pazienti.
È necessario quindi che il MMG acquisisca conoscenze e competenze nell’attività di counselling sull’attività fisica, l’alimentazione e la nutrizione, e nella presa in carico (per quanto di competenza) dei pazienti con problemi di eccesso di peso sia pur all’interno di una rete multiprofessionale di assistenza.
Ultime modifiche: mercoledì, 8 settembre 2021, 14:44